giovedì 25 dicembre 2008

Tortino del cavolo

Se vi avanza un cavolo, avete due uova, qualche noce e un po di uvetta preparatevi a leccarvi i baffi.

Sfogliate il cavolo, tagliatelo a listarelle sottili, e mettetelo a stufare in una padella larga con un filo d'olio, sale e pepe.
Quando è cotto aggiungete un pugno di uvetta ammollata e strizzata, un po di noci pestate (credo venga altrettanto bene con delle nocciole), due o tre cucchiai di zucchero e un pizzico di noce moscata, mescolate bene e lasciate cuocere ancora per pochi minuti.
Sbattete due albumi con la frusta (ma senza cattiveria) fino a quando cominciano a montare.
Aggiungete agli albumi il composto di cavolo un cucchiaio alla volta mescolando sempre bene.
Mettete il tutto in una teglia unta (spennellata di olio o burro) e cuocete in forno a 180 gradi fino a quando vedete una bella crosticina.
Spegnete il forno e lasciate intiepidire per 10 minuti, oppure se avete fame mangiatevelo subito.

2 commenti:

Paola ha detto...

Di che "cavolo" parli? verza, cappuccio, nero...a presto!

dragus ha detto...

Verza, normalissima verza. Ma credo che un cavolo nero vada benissimo, forse meglio. Ma la verza era quella che mi guardava triste nel frigo...